Data: 28 Maggio

Gli aspetti privacy riferiti al trattamento dati legato al Covid-19 pongono non pochi quesiti ad aziende ed enti. Che si tratti di disciplinare la strumentazione informatica o di tutelare i dati trattati – a distanza – dall’esercito di smart workers o ancora di garantire la sicurezza del patrimonio informativo ai tempi della cosiddetta Fase 2, quel che è certo è che imprese e Pubbliche Amministrazioni sono chiamate ad una rapida evoluzione sia sul fronte organizzativo che sul piano delle misure tecniche. Focus dell’intervento saranno proprio gli strumenti, quali protocolli e best practises, grazie ai quali le aziende possono conciliare la quotidiana pratica di business con una governance “conforme” dei dati e degli strumenti informatici.

Nome Relatore: Avv. Valentina Frediani.

L’Avvocato Valentina Frediani crea nel 2001 il sito consulentelegaleinformatico.it, tra i primi in Italia a trattare esclusivamente il diritto delle tecnologie.

Nel 2008 fonda Colin & Partners. E’ membro del Comitato Scientifico di Federprivacy ed esaminatrice in TUV per il DPO (Data Protection Officer), ha operato in vari Organismi di Vigilanza ed è collaboratrice attiva di alcune riviste del settore informatico. Ha pubblicato vari testi sulla contrattualistica informatica e sulla privacy.

È docente per diverse agenzie formative nazionali in materia di privacy. Riveste il ruolo di DPO (Data Protection Officer) per aziende attive nel settore energetico, idrico, produttivo e grande distribuzione.

Iscriviti